RILIEVI

La catena montagnosa delle Ande si divide in due ramificazioni: la cordigliera occidentale e centrale. Da quest’ultima si dirama una terza cordigliera , quella orientale, che attraversa diagonalmente il territorio nazionale dividendo la regione andina dalle vaste pianure, che formano i cosiddetti “Llanos” orientali e l’Amazzonia. Le tre catene si aprono a ventaglio verso nord e degradano verso il Mar dei Caraibi.
La Cordillera Occidentale è la meno elevata e corre parallela alla costa del Pacifico per poi svanire nella parte settentrionale del dipartimento di Antioquia.
La Coridillera Centrale è la più elevata e qui si trovano numerose vette innevate tra cui il Nevado del Huila (5750 m) e Los Nevados, una catena di vulcani dominata dal Nevado del Ruiz (5325 m). Infine la Cordillera Orientale è il massiccio più esteso, le punte più alte si trovano nella Sierra Nevada del Cocuy, dominata dal Ritacuba Blanco (5330m).
Tra le tre cordigliere si trovano la Valle del Cauca e la Valle del Magdalena, i cui fiumi scorrono più o meno paralleli verso nord fino a che il fiume Cauca (lungo 1350 Km) non incontra il Magdalena (1538 Km) ed insieme sfociano nel Mar dei Caraibi.
La Colombia vanta anche un’altra eccezionale formazione montuosa che è la Sierra Nevada de Santa Marta, la quale si eleva a partire dalla costa caraibica ed è la catena costiera più elevata del mondo, le cui cime perennemente innevate (Sìmon Bolivar di 5775 m. e Critòbal Colòn 5775 m.) costituiscono le vette più alte della Colombia. Dal massiccio colombiano nascono i principali fiumi: il Magdalena e il Cauca.
Il paese annovera altre catene montuose indipendenti, parliamo delle regioni montagnose situate al di sopra del litorale caraibico: Palomas, San Lucas, Piojò, San Jorge, Montes de Maria.
Vi sono altre regioni montagnose situate al di sopra della costa Pacifica, queste sono denominate Baudò e Darien; mentre in territorio amazzonico la Serrania de la Macarena, le vette di Araracuara e la Sierra di Chiribiquete.
A est delle Ande abbiamo a nord i Llanos che coprono grosso modo una superficie di 250.000 Km2, una vasta zona di savana aperta, nel bacino del Rìo Orinoco, che degrada da Ovest verso Est.
A sud abbiamo l’Amazonas che si estende per oltre 400.000 Km2 ed occupa tutta la parte sud-orientale della Colombia.
La maggior parte di questo territorio è coperto da una densa foresta pluviale percorsa da molti fiumi, tra i principali il Caquetà e il Putumayo, affluenti del Rio delle Amazzoni.
Dal punto di vista morfologico la Colombia è una paese di forti contrasti, basti pensare al deserto de La Guajira, nella punta nord-orientale, alla giungla della costa del Pacifico, con la sua Serranìa de la Macarena, una formazione montuosa che arriva fino a circa 1000 m di altezza, isolata nel mezzo dalle pianure orientali.

 

Cerca le nostre offerte

Da oggi siamo su Facebook aiutaci a far conoscere la Colombia!Clicca mi piace!

Nuovo Sondaggio

Il luogo in Colombia che consiglieresti di vedere ad un amico
 

CHI E' ONLINE

 71 visitatori online

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information