Clima della Colombia, meteo e temperature

Il territorio colombiano é posto nella fascia equatoriale, quindi la temperatura media e il clima della Colombia non subisce notevoli variazioni nell’arco dell’anno, ma il tipo di sistema montagnoso andino gli conferisce una differenziazione morfologica importante, determinando anche l’escursione tra le temperature diurne e notturne, più ci si sposta in alto e maggiore è l’escursione.

Clima in Colombia

Qui si trovano foreste pluviali, pianure tropicali site al livello del mare, i “paramos” e le nevi perenni.

La sua posizione geo-astronomica fa sì che possa usufruire di una irradiazione costante tutto l’anno, ciò permette che la durata del giorno e della notte sia più o meno la medesima. Le variazioni climatiche non sono determinate dalla stagione che si attraversa, ma derivano dall’altitudine, dagli effetti dei venti alisei, dalla pioggia e dall’umidità.

Clima in Colombia e meteo

Le temperature variano per effetto dell’altitudine, proprio per questo si può parlare di fasce termiche che si incrementano di circa 6° ogni mille metri di altezza.

Il sistema montano infatti si divide in quattro fasce, che riportiamo qui di seguito.

Clima caldo: da 0 a 1000 metri sopra il livello del mare; le temperature medie sono sopra i 25°C, ricopre l’ 80% del paese, comunemente noto come “terra caliente”.

Clima temperato: da 1000 a 2000 metri sopra il livello del mare; le temperature medie sono fra i 18 e i 24°C, ricopre il 10% del paese, comunemente noto come “tierra templada”.

Clima freddo: tra i 2000 e i 3000 metri sopra il livello del mare; le temperature medie sono fra i 12 e i 18°C, ricopre l’ 8% del paese, comunemente noto come “tierra fria”.

Clima “Paramo”: sopra i 3000 metri sopra il livello del mare; le temperature medie sono inferiori ai 12°C, ricopre il restante 2% del territorio.

La Colombia gode di una varietà enorme di paramos (altopiani), i più grandi al mondo, esempio del Paramo de Sumapaz, la Sierra Nevada del Guey, il Paramo de Chingaza.

In Colombia generalmente si presentano solo lievi variazioni di temperature a seconda che si attraversi il periodo invernale, stagione delle piogge, o il periodo estivo, stagione secca.

L’estate giunge in dicembre/marzo e in luglio/agosto, l’inverno in aprile/maggio e in ottobre/novembre benché, ed é importante sottolinearlo, possa tutto mutare di anno in anno ubbidendo agli sbalzi climatici che avvengono in tutto il mondo.

Questo schema si manifesta soprattutto nell’area delle Ande e varia da una zona all’altra, con stagioni che possono essere più secche e più umide, più lunghe e più corte. Nei Llanos invece vi è una sola stagione secca tra dicembre e marzo, per il resto dell’anno é molto piovoso.

L’Amazzonia nella parte settentrionale é come il Llanos, ma andando verso sud la stagione secca si accorcia fino quasi a scomparire, mentre nella zona più a meridione vi è una breve e moderata stagione secca a luglio.

Esistono livelli di precipitazioni molto diversi fra loro.

Si possono riscontrare livelli di piovosità ed umidità fra i più alti del pianeta, come avviene nel nord-ovest nell’area del Chocò, fino a raggiungere regioni con clima desertico, con scarsa piovosità e temperature elevate, con vegetazione stepposa e formata da cactus, all’ estremo nord-est, nell’area della Guajira.

Shares