MUSICA

Scopri la musica della Colombia

Musica

 

La musica ha origini antichissime. Già nel periodo precolombiano le popolazioni indigene utilizzarono solo strumenti a fiato o a percussione, poiché gli strumenti a corda vennero introdotti solo successivamente la venuta degli spagnoli. Strumenti impiegati durante le cerimonie religiose, le festività e le battaglie. Pochi di questi antichissimi strumenti sono arrivati a noi. Solo dopo la venuta degli spagnoli e dei neri vennero importati nuovi ritmi musicali che si fusero con quelli indigeni, dando vita a forme e a ritmi del tutto originali.. I ritmi africani si diffusero soprattutto nel bacino caraibico, come la cumbia, il mapalè ed il porro, mentre la musica andina nelle zone montuose venne fortemente influenzata dagli spagnoli con le sue forme del pasillo, il bambuco ed il torbellino, che prevedono un uso maggiore di strumenti a corda. Nel Pacifico abbiamo il currulao con influenze maggiormente africane rispetto a quelle spagnole, questo é dato dal notevole impiego dei tamburi. La musica dei Llanos, o musica llanera, è cantata e di solito viene accompagnata da un cuatro (chitarra quattro corde) e dalle maracas. Ci sono poi due stili più roventi che sono la salsa e il vallenato, suonato con la fisarmonica europea. Le tendenze musicali straniere vengono ben assimilate, un esempio in Antioquia dove il tango é molto diffuso, forse anche più della stessa Argentina.

CUMBIA

Cumbias de oro de Colombia

La Cumbia è l’aria musicale più rappresentativa della Colombia. Sulla sua origine la maggior parte dei folcloristi riconoscono il suo carattere trietnico, vale a dire prodotto del contributo di tre culture quali nera africana, indigena e bianca.

La nera africana apportò la struttura ritmica e le percussioni (tamburi).
L’indigena apportò i flauti (canna di millo e le cornamuse) e, di conseguenza, parte della linea melodica.
La bianca apportò le variazioni melodiche, le coreografie e l’abbigliamento dei ballerini.

© Copyright 2018  Colombiaonline Roma