RILIEVI

Scopri i rilievi della Colombia

Rilievi

 

La catena montagnosa delle Ande si divide in due ramificazioni: la cordigliera occidentale e centrale. Da quest’ultima si dirama una terza cordigliera , quella orientale, che attraversa diagonalmente il territorio nazionale dividendo la regione andina dalle vaste pianure, che formano i cosiddetti “Llanos” orientali e l’Amazzonia. Le tre catene si aprono a ventaglio verso nord e degradano verso il Mar dei Caraibi.
La Cordillera Occidentale è la meno elevata e corre parallela alla costa del Pacifico per poi svanire nella parte settentrionale del dipartimento di Antioquia.
La Coridillera Centrale è la più elevata e qui si trovano numerose vette innevate tra cui il Nevado del Huila (5750 m) e Los Nevados, una catena di vulcani dominata dal Nevado del Ruiz (5325 m). Infine la Cordillera Orientale è il massiccio più esteso, le punte più alte si trovano nella Sierra Nevada del Cocuy, dominata dal Ritacuba Blanco (5330m).
Tra le tre cordigliere si trovano la Valle del Cauca e la Valle del Magdalena, i cui fiumi scorrono più o meno paralleli verso nord fino a che il fiume Cauca (lungo 1350 Km) non incontra il Magdalena (1538 Km) ed insieme sfociano nel Mar dei Caraibi.
La Colombia vanta anche un’altra eccezionale formazione montuosa che è la Sierra Nevada de Santa Marta, la quale si eleva a partire dalla costa caraibica ed è la catena costiera più elevata del mondo, le cui cime perennemente innevate (Sìmon Bolivar di 5775 m. e Critòbal Colòn 5775 m.) costituiscono le vette più alte della Colombia. Dal massiccio colombiano nascono i principali fiumi: il Magdalena e il Cauca.
Il paese annovera altre catene montuose indipendenti, parliamo delle regioni montagnose situate al di sopra del litorale caraibico: Palomas, San Lucas, Piojò, San Jorge, Montes de Maria.
Vi sono altre regioni montagnose situate al di sopra della costa Pacifica, queste sono denominate Baudò e Darien; mentre in territorio amazzonico la Serrania de la Macarena, le vette di Araracuara e la Sierra di Chiribiquete.
A est delle Ande abbiamo a nord i Llanos che coprono grosso modo una superficie di 250.000 Km2, una vasta zona di savana aperta, nel bacino del Rìo Orinoco, che degrada da Ovest verso Est.
A sud abbiamo l’Amazonas che si estende per oltre 400.000 Km2 ed occupa tutta la parte sud-orientale della Colombia.
La maggior parte di questo territorio è coperto da una densa foresta pluviale percorsa da molti fiumi, tra i principali il Caquetà e il Putumayo, affluenti del Rio delle Amazzoni.
Dal punto di vista morfologico la Colombia è una paese di forti contrasti, basti pensare al deserto de La Guajira, nella punta nord-orientale, alla giungla della costa del Pacifico, con la sua Serranìa de la Macarena, una formazione montuosa che arriva fino a circa 1000 m di altezza, isolata nel mezzo dalle pianure orientali.

© Copyright 2018  Colombiaonline Roma